Certificazione Direttiva RED 2014/53/UE per Marcatura CE dei dispositivi Radio

La Direttiva RED (Radio Equipment Directive) 2014/53/UE,  diretta sostituta della Direttiva R&TTE, è applicabile dal 13 giugno 2016 per regolamentare le apparecchiature radio al fine di apporre la Marcatura CE. I dispositivi Radio conformi ai requisiti essenziali di tale Direttiva possono essere commercializzati liberamente all’interno dell’Unione Europea.

Indice

1. COS'E' LA DIRETTIVA RED?
2. QUALI PRODOTTI DEVONO ESSERE CONFORMI ALLA DIRETTIVA RED?
3. COME SI OTTIENE LA DIRETTIVA RED?
4. I SERVIZI DI NEMKO PER LA DIRETTIVA RED
5. LA CERTIFICAZIONE RED COME PASSAPORTO INTERNAZIONALE
6. CONTATTI
7. DOWNLOADS

Cos'è la direttiva RED?

La Direttiva RED, obbligatoria dal 13 Giugno 2017, regolamenta la sicurezza delle apparecchiature radio e wireless in Europa ai fini della Marcatura CE.

La Direttiva definisce gli operatori economici coinvolti (es. manufacturer, importatore, distributore ecc…) e gli obblighi ai quali quest’ultimi devono ottemperare affinchè il dispositivo possa essere commercializzato all'interno dell’Unione Europea senza incorrere in sanzioni e/o blocchi di vendita.

Fra gli obblighi degli operatori economici, il più importante è sicuramente la conformità e i principi base di quest’ultima: i requisiti essenziali. la valutazione di conformità agli stessi.

Quali prodotti devono essere conformi alla Direttiva RED? 

Tutti i prodotti elettrici ed elettronici che emettono e/o ricevevono intenzionalmente onde radio a fini di radiocomunicazione e/o radiodeterminazione o prodotti elettrici o elettronici che devono essere completati con un accessorio, come un'antenna, per poter emettere e/o ricevere intenzionalmente onde radio a fini di radiocomunicazione e/o radiodeterminazione;

Per “onde radio” s’intende onde elettromagnetiche di frequenza inferiore a 3 000 GHz, propagate nello spazio senza guida artificiale.

Vi sono però alcune eccezioni che non rientrano nella Direttiva RED:

  • Apparecchiature radio utilizzate da radioamatori e non messe a disposizione sul mercato;
  • Equipaggiamento marittimo che rientra nell'ambito di applicazione della direttiva 96/98/CE;
  • Prodotti per aerei, loro parti e pertinenze rientranti nell'ambito di applicazione dell'articolo 3 del regolamento (CE) n. 216/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio;
  • Kit di valutazione su misura per professionisti, destinati a essere utilizzati unicamente in strutture di ricerca e sviluppo a tali fini;
  • Apparecchiature radio usate esclusivamente nelle attività concernenti la pubblica sicurezza, la difesa, la sicurezza dello Stato.

Come si ottiene la Direttiva RED?

Un prodotto può definirsi presumibilmente conforme alla direttiva RED se rispetta i requisiti essenziali, ovvero i requisiti minimi di sicurezza che un dispositivo radio deve tassativamente rispettare al fine di poter essere considerato conforme alla direttiva RED.

I requisiti essenziali della Direttiva RED sono citati nell’Articolo 3:

  • Requisiti di Sicurezza (Art. 3.1a): Tutela della salute e della sicurezza dell’utilizzatore finale e di qualunque altra persona, sulla base dei requisiti di protezione della Direttiva Bassa Tensione 2014/35/UE, ma senza applicazione di limiti minimi di tensione. Questo significa che l’Art. 3.1a è applicabile anche ai dispositivi alimentati ad una tensione nominale inferiore a 50 V.
  • Requisiti EMC (Art. 3.1b): Un adeguato livello di Compatibilità Elettromagnetica in base alla Direttiva EMC 2014/30/UE
  • Requisiti Radio (Art. 3.2): Uso efficace dello spettro radio/risorse orbitali al fine di evitare interferenze dannose.
  • Requisiti per apparecchiature radio di determinate categorie o classi (Art.3.3)  Le apparecchiature radio di determinate categorie o classi sono fabbricate in modo tale da garantire la conformità ai seguenti requisiti essenziali:

Ai fini della soddisfazione dei requisiti essenziali, l’unione Europea ha messo a disposizione alcuni strumenti utili per valutare la presunzione di conformità alla direttiva: le norme armonizzate.

Le norme armonizzate forniscono i metodi di valutazione/prova per specifica tecnologia e/o frequenza di trasmissione/ricezione del dispositivo. Qui di seguito troverete l’elenco delle norme associate alle tecnologie di maggiore uso comune:

Trasmissione/Protocollo RF

ETSI Standard EMC

ETSI Standard Radio

Standard Sicurezza

2G / 3G / 4G

GSM/GPRS, UMTS, LTE

ETSI EN 301 489-52 ETSI EN 301 511

 If IT, Audio & Video:

EN 62368-1

 

ETSI EN 301 908

5G

ETSI EN 301 489-50

ETSI EN 301 489-52

ETSI EN 301 908-24

ETSI EN 301 908-25

GPS ETSI EN 301 489-19 ETSI EN 303 413

Short Range

Less and/or more than 1 GHz

ETSI EN 301 489-3 ETSI EN 300 220-2
ETSI EN 300 440-2
RFID ETSI EN 301 489-3 ETSI EN 300 330

Bluetooth / Wifi 2,4 GHz

ETSI EN 301 489-17

ETSI EN 300 328

Wifi 5 GHz ETSI EN 301 489-17 ETSI EN 301 893

Broadcast TV (digital)

Broadcast TV (analog)

ETSI EN 301 489-53

ETSI EN 302 296-2

ETSI EN 302 297

Broadcast Radio (FM) ETSI EN 301 489-53 ETSI EN 302 018-2
Broadcast Radio (DAB) ETSI EN 301 489-53 ETSI EN 302 077-2

I Servizi di Nemko per la Direttiva RED

  1. Nemko, in qualità di Organismo Notificato può rilasciare l'EU Type Examination Certificate sulla base della documentazione tecnica fornita dal cliente.
  2. Nemko, come Organismo Notificato per la presente Direttiva, può effettuare la valutazione della documentazione tecnica secondo la procedura di valutazione della conformità prevista dall'Allegato III (Modulo B + C)
  3. In qualità di Laboratorio Accreditato, Nemko può svolgere le prove di laboratorio necessarie a completamento della documentazione tecnica.

La certificazione RED come passaporto internazionale

La certificazione RED, insieme alla Certificazione FCC sono le approvazioni per le apparecchiature radio maggiormente accettate a livello globale.

Infatti, ogni paese extra UE e USA/Canada richiede evidenza di una specifica certificazione locale dedicata alla apparecchiature radio/wireless. Moltissimi paesi, al fine di rilasciare la propria certificazione locale, accettano come prova di esecuzione dei test di laboratorio i report effettuati per la Direttiva RED o per la Certificazione FCC.

Contrariamente, altri paesi - al prescindere dalle prove RED e FCC - richiedono l’effettuazione delle prove di laboratorio direttamente in loco e in accordo a specifici regolamenti nazionali.

In questo complesso panorama, Nemko s’inserisce attraverso un esclusivo servizio denominato Nemko Direct for Telecom (ND4T) che ci consente di fornire il supporto necessario per il lancio internazionale di un dispositivo radio, offrendo la possibilità di gestire la certificazione del vostro dispositivo con un unico ente in Italia e per più di 160 paesi. 

Per maggiori informazioni riguardo il servizio Nemko Direct for Telecom (ND4T) clicca qui oppure contattaci per informazioni o preventivi compilando il form sottostante includendo le seguenti indicazioni:

  • Descrizione del dispositivo e dei moduli radio;
  • Test report FCC/EN (se esistenti);
  • Lista dei paesi d’interesse.

 

 

Downloads

⇒ The CE Process - Step by step guide for manufacturers
Esempio di Dichiarazione di Conformità CE